Fantic Motor raddoppia il fatturato (e rilancia il Caballero)

Da studenti a imprenditori: i consigli per avviare un’impresa
3 maggio 2017
«Open Dream», nell’ex Pagnossin l’Industry 4.0 è già realtà
8 maggio 2017

Fantic Motor raddoppia il fatturato (e rilancia il Caballero)

Fatturato raddoppiato in un anno e ritorno all’utile: è da record il 2016 di Fantic Motor, la storica casa motociclistica con sede a Dosson di Casier (Treviso) che nel 2014 è stata rilevata da VeNetWork, società per azioni che riunisce 57 imprenditori veneti impegnati nel finanziamento e sviluppo di re-startup e nuove imprese. Questi i numeri del bilancio, approvato il 3 maggio 2017: oltre 10 milioni di euro di fatturato, raddoppiato rispetto ai circa 5 milioni del bilancio 2015 e decuplicato a confronto con un milione di euro di ricavi raccolti nel 2014. L’azienda inoltre è tornata in terreno positivo, chiudendo l’anno con un utile di 260mila euro. Per il 2017 si prevede un incremento ulteriore, trainato dal lancio sul mercato del nuovo Caballero, la piccola moto fuoristrada divenuta un simbolo degli anni Settanta. La nuova versione della mitica due ruote era stata presentata in anteprima nel dicembre scorso al salone Eicma 2016 di Milano, ricevendo un’accoglienza entusiasta da parte degli appassionati e aggiudicandosi il premio come seconda moto più bella del salone. La messa sul mercato è prevista per il mese di settembre 2017.

«Abbiamo chiuso il 2016 in utile nonostante un importante piano di investimenti che ci dovrebbe portare già quest’anno a toccare i 15 milioni di euro a conclusione di quest’anno – dichiara Mariano Roman, amministratore delegato di Fantic Motor (presente ai Treviso Innovation Days il 26 maggio) –. La crescita è motivata da due fattori: da un lato l’ampliamento della gamma di moto e dallo sviluppo completo di una gamma di biciclette elettriche di gamma medio-alta, dall’altro l’internazionalizzazione attuata con l’apertura delle vendite in tutti i mercati europei e l’inaugurazione di una filiale dedicata alle sole biciclette elettriche a San Francisco. Questi risultati davvero ottimi certificano la bontà del piano che era stato presentato due anni fa».

«Le aspettative per il lancio del nuovo Caballero sono molto importanti – commenta Alberto Baban, presidente di VeNetWork, che dal 2014 controlla il marchio motociclistico –. La crescita di Fantic Motor è straordinaria e nei nostri piani non si fermerà. Abbiamo previsto di raggiungere i 50 milioni di fatturato entro i primi 5 anni di attività: Fantic può essere la dimostrazione di come il re-startup di aziende storiche, con forte brand e tradizione, può essere una delle chiavi di volta della ripresa in Italia».

Per Tiziano Busin, presidente di Fantic Motor e amministratore delegato di VeNetWork, «l’avventura di Fantic è un ottimo esempio dei valori, delle strategie e degli obiettivi di VeNetWork: un grande gruppo di imprenditori del Nordest che sceglie di investire su questo territorio non soltanto risorse economiche, ma anche passione, saperi e il coraggio di lanciarsi in nuove imprese. Con un modello che affida a noi imprenditori e soci la gestione finanziaria dell’impresa, dando in mano a un manager capace, che possa dedicarvisi con il 100 per cento delle proprie energie, la gestione operativa ed esecutiva».