Treviso, il lavoro di domani a Fiera4passi

Ipsia Galilei
Castelfranco, al Galilei gli studenti inventano il futuro
20 aprile 2017
Digital Innovation Hub
Industria 4.0, nasce t2i: l’hub che guarda all’Europa
24 aprile 2017

Treviso, il lavoro di domani a Fiera4passi

Sarà caratterizzata dal tema coraggioso e imprescindibile del «Futuro al lavoro» la dodicesima edizione della Fiera4passi, che si terrà il 29 e 30 aprile, il 1 maggio e il 6 e 7 maggio 2017 al Parco Sant’Artemio di Treviso – sede della Provincia –, dove avrà luogo anche la tappa del 26 maggio della rassegna dei Treviso Innovation Days. «Futuro al lavoro» è inteso sia come fucina di idee e proposte concrete in cui viene forgiato ciò che sarà, sia come laboratorio di discussione sulle diverse forme di lavoro che vedranno protagoniste le nuove generazioni.

Fiera4passi è organizzata dalla Cooperativa Pace e Sviluppo di Treviso, una realtà riconosciuta da Equo Garantito – che qualifica le organizzazioni di commercio equo e solidale – e socia fondatrice del Consorzio Ctm altromercato, la principale realtà di commercio equo italiana e tra le prime europee. La cooperativa, nata nel 1993, è un movimento di oltre 1.800 soci e 350 volontari che opera per un commercio equo e solidale che rispetti agricoltori e artigiani e garantisca la salvaguardia dell’ambiente, in particolar modo facendo informazione e attraverso 10 punti vendita sparsi nel territorio delle province di Treviso, Venezia e Padova.

Le cinque parole chiave di Fiera4passi

Fiera4passi è interamente dedicata all’economia sostenibile. Propone spettacoli, laboratori, incontri, attività per bambini, piatti e musiche dal mondo. L’ingresso è a offerta libera. Se quattro sono i passi che tutti sono invitati in Fiera, sono invece cinque (una per ogni giornata) le parole chiave della prossima edizione. In primo luogo «partecipazione», delle realtà produttive e dei visitatori, e «dignità», soprattutto nel mondo del lavoro. «Primo maggio» sarà invece la giornata dedicata al concerto organizzato in collaborazione con le tre sigle sindacali Cgil, Cisl e Uil. La quarta giornata sarà dedicata alla «sostenibilità» dello sviluppo. Infine, l’ultimo appuntamento sarà «innovazione», naturalmente in chiave 4passi, che vuole far conoscere comportamenti di economia solidale e sostenibile concreti e percorribili da tutti. Durante le cinque giornate ci sarà anche una maratona radiofonica durante la quale verranno trasmessi approfondimenti sui temi del lavoro.

Una campagna di crowdfunding, avviata grazie al supporto di Banca Etica, permetterà di portare in fiera alcune realtà svantaggiate: un gruppo di giovani di Lampedusa che organizzano viaggi guidati all’isola, alcuni produttori delle zone terremotate del Centro Italia, il progetto Tomato Revolution, la Rete Lavoro in Carcere (FreedHome) e Parc, realtà del commercio equo della Palestina. Anche questa iniziativa si inserisce nel solco del messaggio di Cooperativa Pace e Sviluppo, quello scritto sulla tessera dei soci: «Nessuna strada ha mai condotto nessuna carovana fino a raggiungere il suo miraggio, ma solo i miraggi hanno messo in moto le carovane».